“nuove imprese a tasso zero”:

gli incentivi per le micro e piccole  imprese giovanili e/o femminili

Finalità

L’Avviso ha come fine il sostegno allo start-up di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile e/o femminile. Invitalia è il soggetto gestore degli incentivi, di cui al Decreto n. 140 dell’8 luglio 2015.

 

Soggetti Beneficiari

Si ritengono beneficiari dell’incentivo le imprese:

 

-      costituite in forma societaria, ivi incluse le società cooperative;

-      la cui compagine societaria sia composta per oltre la metà dei soci e di quote di partecipazione, da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni  ovvero da donne;

-      costituite da non più di 12 mesi dalla data di presentazione della domanda di agevolazione o da costituire;

-      di micro e piccola dimensione.

 

Sono ritenute necessarie, inoltre, le seguenti ulteriori condizioni soggettive:

a) essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle Imprese e in possesso dei requisiti;

b) avere sede legale e operativa ubicata nel territorio nazionale;

c) essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essere in liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali;

d) trovarsi in regola con le disposizioni vigenti in materia di normativa edilizia ed urbanistica, del lavoro, della prevenzione degli infortuni e della salvaguardia dell’ambiente;

e) non rientrare tra le imprese che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea;

f) non essere incorse nell’applicazione della sanzione interdittiva di cui all’articolo 9, comma 2, lettera d), del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 e successive modifiche e integrazioni;

g) non essere sottoposte al controllo, ai sensi di quanto previsto all’articolo 2359 del codice civile, di soci controllanti imprese che abbiano cessato, nei dodici mesi precedenti la data di presentazione della richiesta, un’attività analoga a quella cui si riferisce la domanda di agevolazione.

 

Possono altresì richiedere le agevolazioni le persone fisiche che intendono costituire un’impresa purché esse, entro e non oltre 45 giorni dalla ricezione della comunicazione di ammissione alle agevolazioni, facciano pervenire la documentazione necessaria a comprovare l’avvenuta costituzione dell’impresa e il possesso dei requisiti richiesti per l’accesso alle agevolazioni di cui ai punti precedenti.

 

Iniziative ammissibili

Sono agevolabili, fatti salvi alcuni divieti e limitazioni previsti dal regolamento comunitario sugli aiuti d’importanza minore, cosiddetti de minimis, le iniziative che prevedono programmi d’investimento non superiori a 1,5 milioni di euro nei settori seguenti:

 

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • fornitura di servizi sia alle imprese che alle persone;
  • commercio di beni e servizi;
  • turismo;
  • settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile, riguardanti:
    • attività turistico-culturali (intese come attività finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi);
    • l’innovazione sociale (intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative).

Forma ed Intensità dell’aiuto

Le agevolazioni sono concesse ai sensi e nei limiti del Regolamento de minimis e assumono la forma di un finanziamento agevolato per gli investimenti, a tasso pari a zero, della durata massima di otto anni e di importo non superiore al 75% della spesa ammissibile.

Il finanziamento agevolato è rimborsato, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate, scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno.

L’impresa beneficiaria dovrà garantire il restante 25% delle spese complessive, apportando un contributo finanziario, attraverso risorse proprie ovvero mediante finanziamento esterno, in una forma priva di qualsiasi tipo di sostegno pubblico.

 

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di beni materiali e immateriali e servizi necessari alle finalità del programma, sostenute dall’impresa successivamente alla data di presentazione della domanda ovvero dalla data di costituzione della società. Le spese riguardano:

a) suolo aziendale;

b) fabbricati, opere edili / murarie, comprese le ristrutturazioni;

c) macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica;

d) programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;

e) brevetti, licenze e marchi;

f) formazione specialistica dei soci e dei dipendenti del soggetto beneficiario, funzionali alla realizzazione del programma;

g) consulenze specialistiche.

Sono previsti dei massimali di ammissibilità delle diverse spese in relazione alla tipologia di attività da esercitare.

 

Tempi e modalità di presentazione delle domande

L’istruttoria delle domande seguirà una procedura valutativa a sportello, valida per i progetti presentati a partire dal 13 Gennaio 2016. Le domande di agevolazione, redatte in lingua italiana, devono essere compilate esclusivamente per via telematica, utilizzando la procedura informatica messa a disposizione nel sito internet del Soggetto gestore www.invitalia.it, secondo le modalità e gli schemi ivi indicati.

Le domande devono essere firmate digitalmente dal legale rappresentante o dalla persona fisica proponente per conto della società costituenda, e devono essere corredate del piano di impresa di e della documentazione richiesta, fatta salva la successiva trasmissione della documentazione stessa prevista nel caso di società costituenda.

 I soggetti interessati hanno diritto alle agevolazioni esclusivamente nei limiti delle disponibilità finanziarie. L’eventuale esaurimento delle risorse disponibili comporta la chiusura dello sportello.

 

QUI PUOI SCARICARE: LA SCHEDA DEL BANDO

FOCS_Bando_Nuove Imprese a tasso zero
Scheda_Bando_Nuove imprese a tasso zero.
Documento Adobe Acrobat 352.0 KB

PER ACCEDERE AL BANDO CONTATTACI A:

info@focsformazione.it

Tel. 0964.82158

Fax 0964.1940186